DAN Europe (Divers Alert Network Europe) è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro che si occupa di medicina e ricerca scientifica con lo scopo di promuovere la sicurezza dei subacquei.

DAN Europe esiste dal 1983 e la sua missione è quella di garantire informazioni e servizi specialistici per il beneficio dei suoi membri e di tutta la comunità subacquea. DAN Europe:

  • gestisce la consulenza medica di emergenza e l’assistenza specialistica per gli incidenti subacquei,
  • è attivo nella prevenzione degli incidenti e nella promozione della sicurezza dell’immersione attraverso la ricerca medica scientifica e la formazione,
  • divulga le più aggiornate e accurate informazioni sui temi di comune interesse per il pubblico subacqueo.

La visione del DAN Europe è quella di essere considerato dai suoi membri e da tutta la comunità subacquea come la più stimata e fidata organizzazione internazionale nel campo della sicurezza dell’immersione, dei servizi di emergenza, della ricerca e della formazione.

DAN Europe ha più di 100.000 iscritti in tutta Europa.

 La storia del DAN

DAN Europe, DAN America, DAN Japan, DAN Asia-Pacific, DAN Southern Africa. Ripercorriamo la storia di un’organizzazione mondiale che continua a crescere

Fondato nel 1983 come International Diving Assistance (IDA) dal dr. Alessandro Marroni, il DAN Europe è stato il primo servizio di assistenza per le emergenze subacquee, attivo 24h/24 e strutturato come organizzazione senza scopo di lucro, ad offrire fin dall’inizio delle formule assicurative specifiche.

Durante lo stesso periodo, nel 1980, dall’altra parte dell’Oceano Atlantico, al Duke University Medical Center, Stati Uniti, è nato il DAN America – conosciuto all’epoca come Diving Accident Network – sotto la guida del prof. Peter Bennett.

Nel 1984, il dr. Des Gorman e il dr. Fred Gilligan hanno dato inizio, in Australia, al Diver Emergency Service (DES). Nel 1987, in Giappone, è stato creato il Civil Alert Network (CAN) per assistere le emergenze subacquee, sotto la guida del prof. Yoshihiro Mano, della Tokyo Medical School University.

Le quattro organizzazioni, pur individualmente e non ancora in collaborazione, miravano a dare servizi simili di hotline per le emergenze subacquee, attiva 24h/24, e di consulenza medica continua per le questioni non urgenti. In caso di incidente subacqueo, specialisti in medicina iperbarica e subacquea sarebbero stati pronti ad assistere l’infortunato e consultarsi con il personale dei servizi di emergenza locali, per coordinare l’evacuazione medica e il trattamento, garantendo la miglior cura possibile. C’erano anche altri obiettivi perseguiti quasi analogamente dalle quattro organizzazioni, con risultati sorprendentemente simili, come la raccolta sistematica dei dati legati agli incidenti subacquei per l’elaborazione periodica di report statistici.

Dopo poco tempo, tuttavia, si faceva sempre più chiara la necessità di un’organizzazione internazionale, che assistesse i subacquei in qualsiasi parte del mondo si immergessero. Così, durante uno storico meeting all’Headquarters del DAN America, Durham, N.C., Stati Uniti, nel 1991, ha avuto inizio il processo di formazione dell’International DAN (IDAN). Le quattro organizzazioni preesistenti hanno deciso di adottare il nome comune DAN, acronimo di Divers Alert Network, dando origine a DAN Europe, DAN Australia e DAN Japan, componenti dell’IDAN, insieme al DAN America. Il DAN Southern Africa si è unito agli altri nel 1996.

International DAN

L’International DAN (IDAN) è composto da cinque organizzazioni indipendenti dislocate in parti diverse del mondo, per garantire un servizio di assistenza e consulenza medica ad ogni latitudine.

I cinque grandi network regionali si sono impegnati a perseguire una missione comune e a rispettare i protocolli stabiliti dall’International DAN. Ogni membro dell’IDAN è strutturato come organizzazione indipendente e senza scopo di lucro. Tutti gli uffici regionali del DAN dipendono dal supporto dei propri iscritti che gli consentono di mantenere attiva una hotline di emergenza 24h/24, di offrire tutti i servizi necessari per dare la migliore assistenza possibile e di condurre la ricerca medica sulla sicurezza dell’immersione.
Ogni Paese, tuttavia, ha delle regole diverse riguardo alle procedure assicurative. Per questo i cinque membri dell’IDAN offrono polizze di assicurazione differenti.

Ad oggi l’International DAN è un global network di centrali d’allarme multilingue, attive 24h/24. L’IDAN si appoggia ad oltre 500 centri iperbarici riconosciuti e controllati e ad un sempre crescente numero di medici specialisti in terapia iperbarica ed emergenze subacquee.
Ogni anno le centrali d’allarme ricevono più di 15.000 emergenze subacquee e i DAN Medical Officers (DMO) rispondono a migliaia di quesiti medici.
Oltre 400.000 iscritti DAN, in tutto il mondo, traggono beneficio dai servizi di assistenza medica e di emergenza offerti dai migliori esperti nel campo.